tech

Tipologie di gancio traino per auto

Il gancio traino per auto è uno strumento meccanico statico che viene montato al telaio del veicolo in modo tale da unire un rimorchio ad un mezzo trainante. Su di esso viene incastrato il timone del rimorchio che viene bloccato in posizione da un apposito fermo.

Esistono tre diverse tipologie di gancio traino per auto: estraibile, estraibile a scomparsa o fisso. Per cui, anche se per molti può risultare banale come scelta, chi invece lo utilizza in maniera costante deve orientarsi in base alle funzionalità e ai costi.

Gancio estraibile

Iniziamo dal presupposto che il prezzo di un gancio estraibile è superiore di uno fisso. Quando si parla di costi bisogna anche dare uno sguardo alle garanzie assicurative che sono obbligatorie per i veicoli con gancio. E’ infatti obbligatorio assicurare gancio traino e rimorchio e nel caso di uno estraibile, vengono calcolati costi superiori al 5%. Molti automobilisti prediligono questo tipo di gancio rispetto ad uno fisso per la comodità di poterlo rimuovere quando si vuole, quindi rappresenta una soluzione esteticamente valida. Infatti non appena viene estratta la sfera che è la parte più ingombrante del gancio, lo stesso è meno visibile.

Gancio estraibile a scomparsa

Questa tipologia di gancio è invisibile quando riposto dietro il paraurti ma è pronto in pochi secondi per rispondere ad ogni sfida. Il gancio estraibile a scomparsa offre la massima facilità di utilizzo senza compromettere il design dell’autovettura.

Gancio fisso

Nonostante il gancio estraibile stia acquisendo maggior interesse negli ultimi anni, il gancio fisso rimane la soluzione migliore soprattutto nel caso di gancio in dotazione. A differenza di quello estraibile, il gancio fisso è considerato da molti automobilisti più affidabile per trainare ad esempio una roulotte. Altro punto in suo favore è sicuramente il prezzo: acquistare un gancio fisso o avere già un gancio fisso in dotazione significa risparmiare (anche fino 150,00 euro) sui costi assicurativi.